News & Info

Realizzazioni e Informazioni sui prodotti
Zerbini su Misura

Gli zerbini costituiscono un elemento spesso sottovalutato negli ingressi di negozi, centri commerciali o edifici in genere, eppure sono fondamentali per mantenere puliti e asciutti i locali e rappresentano la prima cosa che ognuno di noi percepisce all’ingresso e cerca istintivamente con i piedi appena entrato. È quindi importante pensare anche agli zerbini come a qualunque altro complemento dell'arredo e, nei casi in cui questo risulta utile, personalizzarlo con loghi o messaggi di benvenuto.

Una nostra cliente, Silvia della provincia di Bergamo, ci ha contattato perchè desiderava personalizzare un soppalco, realizzando un tappeto creativo e d'impatto ma che fosse semplice da posare. Il soppalco in questione aveva una forma irregolare e richiedeva inoltre che in fase di posa venissero praticate due sagomature per adattarsi alla ringhiera. Ci siamo quindi orientati sulla realizzazione di un tappeto in pvc su misura, che permette di essere personalizzato sia nelle dimensioni che nell'immagine con possibilità pressochè infinite, inoltre è facile da tagliare e rifilare anche in sede di posa da chiunque abbia un minimo di manualità e una volta posato si pulisce in pochi minuti con un panno umido.

Da diversi anni il Gruppo Cinofilo di Mondovì (Cuneo) si affida a noi per la realizzazione della pavimentazione della loro esposizione canina Expo Mondovicino. Con una cura eccellente da parte degli organizzatori, è stato realizzato l'allestimento alternando rotoli di colori diversi per dare un effetto scenografico davvero notevole che ha fatto da cornice ai veri protagonisti: i nostri amici a quattro zampe.

Siamo stati contattati dal Comune di Ferrara per la sostituzione degli zerbini agli ingressi del Museo Civico di Storia Naturale. Dopo circa 3 decenni di utilizzo gli zerbini apparivano logori e usurati, inoltre a causa delle recenti alluvioni che hanno interessato la nostra città le fibre si erano deteriorate ed emanavano un cattivo odore. Abbiamo quindi contattato la Direzione del Museo che, per mantenere fede al proprio nome, ha da subito escluso una soluzione di zerbino in fibra sintetica, accettando però la nostra proposta di utilizzare di nuovo le fibre naturali in cocco, ma colorate in modo da richiamare una variante di colore in linea con i contenuti e il decoro del bene monumentale.